Il Vivaio dell’Arte Tipografica

Alla riscoperta dell’Arte Nera

Cos’è?

Il Vivaio dell’Arte Tipografica è un laboratorio pratico svolto su base annuale e rivolto a un massimo di 30 studenti del CdL in Lingue e letterature per l’editoria e i media digitali, in particolare a coloro che hanno scelto il curriculum editoria. È finalizzato all’ottenimento di 6 CFU TAF F convalidabili come tirocinio curriculare.

Offre la possibilità di fruire di un percorso formativo pratico in progettazione grafica ed editoriale e, parallelamente, introduce gli studenti alla cultura artigianale dell’arte nera: attraverso l’apprendimento di tutte le fasi di realizzazione del libro secondo le antiche tecniche manuali, la figura professionale del tipografo viene riscoperta e potenziata per la creazione di nuove possibilità d’impiego.

La collaborazione sperimentale tra l’Università e l’officina tipografica fonde l’antica cultura artigianale dell’arte nera con le più recenti tecniche di comunicazione, affiancando tecniche tradizionali all’utilizzo di tecnologie innovative. Al termine del corso, gli studenti progetteranno e realizzeranno interamente un prodotto editoriale artisticamente qualificato.

Consulta il catalogo digitale delle plaquette del Vivaio!

Quando si svolge?

Il laboratorio è attivo annualmente dal 2015 e si articola in due moduli:

  1. Modulo teorico: lezioni frontali di tipografia e progettazione del prodotto editoriale, impartite in aula;
  2. Modulo pratico: sessioni pratiche in officina tipografica, finalizzate all’apprendimento dei metodi e delle tecniche di composizione manuale e di stampa al torchio, presso la Cooperativa Sociale Centro di Lavoro «San Giovanni Calabria» (Verona, via Gardesane 212).

Le lezioni di entrambi i moduli sono tenute dal maestro incisore e tipografo Lucio Passerini.

Per informazioni più precise riguardo l’organizzazione del laboratorio del corrente anno Accademico, consulta la sezione Avvisi e Primo piano Didattica del Dipartimento di Lingue e Letterature Straniere).