Issue Mapping

issue-mappingParlare di Issue mapping significa riferirsi ad un complesso di tecniche che consentono di mappare e descrivere un dibattito, gli oggetti che lo connotano, le relazioni tra gli interlocutori coinvolti e i contesti (online e offline) ove la discussione ha sede. Il focus è particolarmente concentrato su chi è d’accordo e chi no con un certo tema, quali sono le tesi a favore della loro posizione e come gli attori sono collegati tra loro.

Queste tecniche consentono di studiare i fenomeni sociali attraverso un approccio interdisciplinare volto a dar conto e rilievo delle controversie sociali che trovano espressione dell’ambito del dibattito pubblico.

L’obiettivo del modulo didattico è quello di trasmettere competenze teoriche e pratiche che consentano ai discenti di studiare e visualizzare un dibattito online attraverso l’uso di software (Issuecrawler, Google Scrapers, Tagxedo).

Cosa si impara

  • Conoscere le origini e i presupposti teorici dell’Issue Mapping
  • Interpretare criticamente studi condotti attraverso questa metodologia
  • Applicare le tecniche per l’analisi e la mappatura dei dibattitti online
  • Individuare gli attori, gli oggetti e i contesti delle controversie

La docente

Linda Lombi è ricercatrice presso l’Università Cattolica di Milano, dove insegna Sociologia e Fondamenti di metodologia.

Si occupa di Digital Research, con particolare riguardo alle applicazioni in ambito socio-sanitario.

È autrice del volume “Le web survey” (FrancoAngeli, 2015) e co-curatrice (con C.Corposanto) di “e-Methods and web society”, numero monografico di Salute e Società (n. 3/2014)

Ha partecipato a numerosi workshop e come relatore a vari eventi e corsi in Italia e all’estero con diverse pubblicazioni in manuali, volumi e atti di convegni. E’ il primo italiano certificato come Verified Gephi Trainer. Vive a Verona e lavora a Milano.

×