MASTER UNIVERSITARIO IN “INTERCULTURAL COMPETENCE AND MANAGEMENT”

Master in Intercultural Competence and Management - Mediazione interculturale, Comunicazione e Gestione dei conflitti

Centro Studi Interculturali - Università di Verona

PRESENTAZIONE DEL CORSO

Il Master di primo livello in “Intercultural Competence and Management”, diretto dal professor Agostino Portera, è un corso di alta formazione universitaria in Mediazione interculturale, Comunicazione e Gestione interculturale dei conflitti. Il corso risponde alle sfide dell’immigrazione, della società multietnica, della globalizzazione dei mercati e dell’internazionalizzazione delle imprese.

Il Master è con formazione a distanza (e-learning) e seminari e lezioni in presenza. E’ organizzato per favorire la partecipazione anche di chi già lavora. Il Master prepara professionisti capaci di cogliere i rischi e le opportunità in un contesto pluralistico e multiculturale. Insegna a saper individuare, mediare e gestire conflitti; e a saper fare comunicazione efficace.

Il Prof. Portera presenta il Master in "Intercultural Competence and Management" - Mediazione interculturale e Gestione dei conflitti

La società complessa, l’immigrazione, il ruolo internazionale delle imprese, la globalizzazione della comunicazione e dei media, i conflitti sociali e i problemi in ambito sanitario e giudiziario ci pongono una serie di problemi da affrontare. Quei temi e quei problemi sono però anche un’occasione per mettere in campo gli strumenti e le risorse fornite dall’Educazione, dalla Pedagogia interculturale e dalla Scienze Sociali.

Il Master in “Intercultural Competence and Management” (Comunicazione, Gestione dei conflitti e Mediazione interculturale in ambito aziendale, educativo, sociosanitario, giuridico, dei mass media e per l’italiano L2) è la risposta a quei problemi posti da una società multiculturale e complessa.

IMMIGRAZIONE E GLOBALIZZAZIONE
A fronte di globalizzazione, immigrazione di tipo economico e di tipo sociale, internazionalizzazione delle imprese e società multiculturali, emerge l’esigenza di figure professionali con competenze specifiche.

Servono professionisti per intervenire in situazioni sociali, educative e scolastiche, economico-aziendali, giuridiche, comunicative e dei media (giornalismo e media digitali), culturali e sanitarie che vedono la presenza di persone appartenenti a differenti culture.

COMPETENZE DEL MASTER
Alla luce della Pedagogia interculturale e con le competenze nel settore della mediazione interculturale, del coaching e della gestione efficace dei conflitti, il Master consente di migliorare le capacità di comprensione, di relazione e di problem solving nei settori educativo, scolastico, sociale, giuridico e aziendale, e dei mass media (giornalismo, media relations,social media e webmarketing).

E’ poi prevista una specializzazione nell’insegnamento dell’Italiano come L2, in una prospettiva interculturale. E’ una specializzazione indispensabile per chi opera in campo educativo, scolastico, formativo e sociale.

STRUTTURA DEL CORSO
Il Master in “Intercultural Competence and Management” si articola in tre Macro-aree (moduli universitari) comuni e in una Macro-area (modulo universitario) specialistica a scelta degli/delle iscritti/e al corso. Il Master è in lingua italiana con alcuni contenuti di approfondimento, facoltativi, in lingua inglese.

MASTER: LA FORMAZIONE

CONOSCENZA
Nel Master impari i fondamenti e le teorie della Pedagogia interculturale, della Mediazione interculturale, della Comunicazione (interpersonale e sui media) e della Gestione dei conflitti. Il tutto inquadrato nei temi della globalizzazione, delle relazioni internazionali, della società multiculturale e dei movimenti migratori.

Con gli insegnamenti della macro-area (modulo) specialistica conoscerai – a seconda dei tuoi obiettivi – le tecniche della Mediazione interculturale, della Comunicazione e della Gestione dei conflitti applicate nei settori di tuo interesse: educativo e formativo, economico-aziendale, socio-sanitario, giuridico, dei media (giornalismo e media digitali) e dell’Italiano come L2.

SPECIALIZZAZIONE
Una volta che ti sarai diplomato/a nel Master saprai fare mediazione interculturale e gestione dei conflitti in una specifica area professionale. Questo grazie alla specializzazione offerta dagli insegnamenti della macro-area (modulo) specialistica di tuo interesse.

Saprai così calare la mediazione e la comunicazione interculturale nel contesto entro cui vuoi operare. Saprai inoltre gestire i conflitti grazie alla formazione teorica e pratica.

L’esperienza del Master ti consentirà di vivere una realtà dal doppio valore. Non avrai solo modo di studiare e di apprendere; ma avrai anche la possibilità di un’esperienza esistenziale che ti darà i suoi frutti per molti anni sia sul piano professionale che su quello personale.

PROFESSIONALITA’
Alla base della tua formazione, una volta diplomato, vi saranno le competenze specifiche nella Comunicazione, nella Mediazione interculturale e nella Gestione dei conflitti.

Sono competenze utili sul mercato del lavoro, nelle organizzazioni complesse, nel mondo dell’economia, del sociale, della sanità, della giustizia, della formazione (scuola e istituzioni formative) e dei media.

Avrai le competenze per progettare e realizzare interventi di mediazione interculturale, di comunicazione e di gestione dei conflitti. Ad un solido fondamento teorico, potrai associare la capacità di operare in modo specifico e concreto.

  • Didattica a distanza su piattaforma e-learning di Ateneo: 204 ore (34 crediti)
  • Lezioni e seminari in presenza: 84 ore (14 crediti universitari)
  • Stage (sostituibile in casi particolari con altra attività idonea approvata dalla Direzione del corso): 150 ore (6 crediti)
  • Project work: 100 ore (4 crediti)
  • Prova finale (tesi di Master): 50 ore (2 crediti)
  • Studio individuale: 912 ore (le ore sono calcolate sulla base di un impegno medio, per cui possono variare a seconda dell’impegno e della capacità di apprendimento dell’allievo/a)

Il Master in “Intercultural Competence and Management) si svolge in parte con formazione a distanza, sulla piattaforma di e-learning dell’Ateneo, con la modalità asincrona: potrai studiare secondo tempi in linea con i tuoi impegni professionali o familiari.

Le giornate di formazione in presenza ti saranno comunicate nella prima fase del Master con il calendario delle lezioni e dei seminari in aula. Le attività in presenza – lezioni e seminari – saranno tenute di norma il venerdì e il sabato, con orario 9-13 e 14-19.

La frequenza delle attività in presenza è obbligatoria, come per quelle a distanza, per l’80% del monte orario.

Gli insegnamenti del Master sono raggruppati in 4 Macro-aree tematiche (= moduli dei master universitari) e sono tenuti da docenti universitari e da professionisti di elevata competenza.

Le prime 3 Macro-aree tematiche (moduli universitari) sono comuni per tutti/e gli/le iscritti/e al Master e hanno l’obiettivo di dare una solida base teorica e pratica:

  • Globalizzazione, società complessa e crisis management
  • Comunicazione interculturale
  • Mediazione interculturale e Gestione dei conflitti

La quarta Macro-area tematica specialistica (modulo universitario) è a scelta libera fra sei ambiti tematici:

  • Scuola, educazione e formazione
  • Imprese e relazioni internazionali
  • Servizi sociali e sanitari
  • Mediazione interculturale in ambito giuridico
  • Didattica dell’italiano come L2
  • Giornalismo interculturale, media relations e comunicazione digitale (web marketing e social media marketing)

Ogni Macro-area tematica specialistica viene attivata a fronte di almeno 7 iscritti al Master che avranno scelto quell’ambito tematico. Nel caso in cui una Macro-area tematica specialistica non venga attivata perché è stata scelta da meno di 7 iscritti, gli/le allievi/e potranno seguire una Macro-Area tematica specialistica affine.

Nel costo del Master in “Intercultural competence and management” (mediazione interculturale, comunicazione e gestione dei conflitti) sono comprese le tre Macro-aree comuni e la Macro-area tematica specialistica. Se vuoi potrai scegliere, a pagamento, una o più Macro-aree specialistiche in più rispetto a quella che hai deciso come prima scelta.

Sul sito dell’Università degli Studi di Verona, sotto la voce Laureati e poi Master (post-lauream) trovi le informazioni dettagliate sulla didattica, le scadenze, i costi e le modalità di iscrizione al Master in Intercultural Competence and Management (Comunicazione, Gestione dei conflitti e Mediazione interculturale in ambito aziendale, educativo, sociosanitario, giuridico, dei mass media e per l’italiano L2)

  • Didattica a distanza su piattaforma e-learning di Ateneo: 204 ore (34 crediti)
  • Lezioni e seminari in presenza: 84 ore (14 crediti universitari)
  • Stage (sostituibile in casi particolari con altra attività idonea approvata dalla direzione del corso): 150 ore (6 crediti)
  • Project work: 100 ore (4 crediti)
  • Prova finale (tesi di Master): 50 ore (2 crediti)
  • Studio individuale: 912 ore (le ore sono calcolate sulla base di un impegno medio, per cui possono variare a seconda dell’impegno e della capacità di apprendimento dell’allievo/a)

Il Master in “Intercultural Competence and Management) si svolge  con formazione a distanza, sulla piattaforma di e-learning dell’Ateneo, con la modalità asincrona: potrai studiare secondo tempi in linea con i tuoi impegni professionali o familiari.

Le giornate di formazione in presenza ti saranno comunicate nella prima fase del Master con il calendario delle lezioni e dei seminari in aula. Le attività in presenza – lezioni e seminari con interazione in aula – saranno tenute di norma nel finesettimana, con orario 9-13 e 14-19.

La frequenza delle attività in presenza è obbligatoria, come per quelle a distanza, per l’80% del monte orario. In casi particolari possono essere sostituite da altre attività concordate con la direzione del corso.

Gli insegnamenti del Master sono raggruppati in 4 Macro-aree tematiche (moduli dei master universitari) e sono tenuti da docenti universitari e da professionisti di elevata competenza.

Le prime 3 Macro-aree tematiche (moduli universitari) sono comuni per tutti/e gli/le iscritti/e al Master e hanno l’obiettivo di dare una solida base teorica e pratica:

  • Globalizzazione, società complessa e crisis management
  • Comunicazione interculturale
  • Mediazione interculturale e Gestione dei conflitti

La quarta Macro-area tematica specialistica (modulo universitario) è a scelta libera fra sei ambiti tematici:

  • Scuola, educazione e formazione
  • Imprese e relazioni internazionali
  • Servizi sociali e sanitari
  • Mediazione interculturale in ambito giuridico
  • Didattica dell’italiano come L2
  • Giornalismo interculturale, media relations e comunicazione digitale (web marketing e social media marketing)

Ogni Macro-area tematica specialistica viene attivata a fronte di almeno 7 iscritti al Master che avranno scelto quell’ambito tematico. Nel caso in cui una Macro-area tematica specialistica non venga attivata perché è stata scelta da meno di 7 iscritti, gli/le allievi/e potranno seguire una Macro-Area tematica specialistica affine.

Nel costo del Master in “Intercultural competence and management” (mediazione interculturale, comunicazione e gestione dei conflitti) sono comprese le tre Macro-aree comuni e una Macro-area tematica specialistica. Potrai scegliere, a pagamento, una o più Macro-aree specialistiche in più rispetto a quella che hai deciso come prima scelta.

Sul sito dell’Università degli Studi di Verona, sotto la voce Master (post-lauream) trovi le informazioni dettagliate sulla didattica, le scadenze, i costi e le modalità di iscrizione al Master in “Intercultural competence and management” (Comunicazione, Gestione dei conflitti e Mediazione interculturale in ambito aziendale, educativo, sociosanitario, giuridico, dei mass media e per l’italiano L2)

I singoli insegnamenti del Master sono raggruppati in tre Macro-aree (moduli universitari, in sostanza) in modo da consentire un percorso didattico graduale e coerente: Ecco le aree: Globalizzazione, società complessa e crisis management; Comunicazione interculturale; Mediazione interculturale e Gestione dei conflitti.

Vi è poi una Macro-area specialistica (a scelta fra sei Macro-aree) che ha un preciso obiettivo: offrire le competenze professionali e pratiche per gestire i conflitti, comunicare e fare mediazione interculturale in specifici ambiti professionali.
Ecco le aree specialistiche: Scuola, educazione e formazione; Imprese e relazioni internazionali; Giornalismo interculturale, media relations e comunicazione digitale (webmarketing e social media marketing); Servizi sociali e servizi sanitari; Mediazione in ambito giuridico; Didattica dell’Italiano come L2.

E’ consentita, a chi non vuole frequentare tutto il Master, la frequenza ai singoli insegnamenti delle sole Marco-Aree specialistiche.
Affinché vi sia una coerenza didattica e di apprendimento, è obbligatorio frequentare tutti gli insegnamenti di ciascuna area specialistica, salvo deroga da parte della Direzione del Master.

VERIFICHE PERIODICHE (alla fine di ogni Macro-area)
Le verifiche periodiche consistono in questionari di valutazione online, con domande a risposta aperta, alla fine di ognuna delle Macro-aree (comuni e specialistica). Ogni prova sarà valutata con un giudizio che va da insufficiente a ottimo. In caso di insufficienza la prova va ripetuta.

 

PROVA FINALE
La prova finale consiste in un questionario di valutazione online, con domande a risposta aperta, sui contenuti del corso e su una bibliografia indicata allo scopo.
Come per le verifiche periodiche, la prova finale sarà valutata con un giudizio che va da insufficiente a ottimo. In caso di insufficienza la prova va ripetuta.

 

TESI DI MASTER
La tesi di Master, con un relatore e un correlatore fra i docenti del corso, viene discussa in seduta comune degli iscritti corso. La discussione viene fatta dopo la prova finale.
In data successiva alla discussione della tesi vi è la consegna dei diplomi nell’ambito di una conferenza pubblica che riassume alcuni dei temi del corso. La consegna dei diplomi è anche un momento di festa a cui sono invitati famigliari e amici del diplomato.

COME SI SVOLGE LO STAGE
Lo stage viene svolto – dopo gli insegnamenti delle prime tre macro-aree – in un’organizzazione, ente o azienda convenzionati con l’Ateneo e secondo un progetto formativo in linea con gli obiettivi del Master e con i contenuti della prova finale (la tesi di Master) del corso.

Il periodo di svolgimento dello stage viene concordato con la direzione del Master o con il tutor delegato. In casi particolari, che saranno valutati dalla direzione del Master (ad esempio iscritti che già lavorano o che operano in organizzazioni e aziende), lo stage può essere sostituito con attività esperienziali svolte dall’iscritto al corso; oppure con una ricerca nell’ambito dei temi del Master.

In questi casi particolari, l’iscritto al Master dovrà presentare, su indicazione della direzione del corso, una relazione scritta o una tesina che documenti l’attività svolta.

IL PROJECT WORK (TESI DI MASTER) 
Il project work consiste in una tesi di Master il cui argomento viene concordato con la direzione del Master o con un docente delegato allo scopo. La tesi dovrà prevedere una parte teorica, in linea con i contenuti del corso, e in una parte tecnico-pratica e/o di ricerca che potrà tenere conto dell’attività didattica e/o esperienziale svolta dall’iscritto/a al Master.

La discussione della tesi avverrà secondo tempi e modalità comunicate con anticipo dalla direzione del corso. La tesi – che per essere ammessa alla discussione dovrà ottenere il parere positivo del relatore incaricato – riceverà un giudizio che terrà conto delle verifiche periodiche e della prova finale, con una scala di valori da insufficiente a ottimo. In caso di insufficienza la prova va ripetuta.

I diplomati del Master possono essere mediatori interculturali, esperti della comunicazione interculturale e professionisti nella gestione dei conflitti in ambito aziendale, scolastico-formativo, sociale, sanitario (ospedali e servizi sul territorio),  giuridico (mediazione giuridica), dei mass media (giornalismo interculturale, media relations, comunicazione digitale), dell’insegnamento dell’Italiano come lingua L2.

Possono trovare lavoro negli uffici del personale, negli uffici per le relazioni esterne, negli uffici addetti al marketing e alle relazioni internazionali, nelle organizzazioni no-profit, in Onlus e Ong. Possono operare anche come liberi professionisti al servizio di imprese, organizzazioni no-profit e istituzioni.

Il costo del corso è di 2.866 euro, pagabili in due rate.
Per la parte amministrativa, trovi tutte le informazioni sul sito dell’Università degli Studi di Verona: http://www.univr.it/main?ent=offerta&aa=2017%2F2018&cs=506

Centro Studi Interculturali - Università di Verona - Master in Mediazione Interculturale e Gestione dei Conflitti

Scadenza della presentazione delle domande di iscrizione al Master: 15 novembre 2017
Selezione degli ammessi al Master: 30 novembre 2017
Pubblicazione graduatoria: 7 dicembre 2017
Termine pagamento prima rata dell’iscrizione: 15 dicembre 2017

Il termine di presentazione delle domande può essere prorogato, nel caso in cui la Direzione decida di lasciare spazio ad altre iscrizioni. In ogni caso, l’inizio del Master avviene non oltre febbraio 2018.
Dall’anno accademico 2002-2003, con la prima storica edizione del corso, il Master è sempre partito grazie all’adesione di oltre 20 iscritti ogni  anno. Il rinvio non deve quindi preoccupare chi si è iscritto entro il 15 novembre.

Per le INFORMAZIONI ufficiali e per l’ISCRIZIONE al Master, consulta il sito dell’Università degli Studi di Verona nella sezione dedicata al corso. Trovi qui i moduli e tutte le istruzioni: MASTER IN INTERCULTURAL COMPETENCE AND MANAGEMENT

Ammissione al Master

Titoli di studio richiesti per l’iscrizione al Master: laurea triennale o magistrale o quadriennale vecchio ordinamento.

Chi non è in possesso del diploma di laurea può iscriversi come “uditore” e ottenere la certificazione della frequenza a fine corso.

E’ possibile iscriversi anche ai singoli insegnamenti, ottenendo i relativi crediti universitari previo superamento dell’esame di profitto (per chi ha il diploma di laurea); oppure ottenendo la certificazione di frequenza (per chi non è laureato).

Il numero minimo di iscritti al corso è di 22 allievi/e. Il numero massimo è di 100. La Direzione del corso si riserva comunque di derogare a questi limiti, per agevolare la partecipazione al Master.

La selezione per essere ammessi al Master in “Intercultural Competence and Management” avviene sulla base dei titoli di studio di chi presenta domanda di iscrizione-

Ottiene un punteggio maggiore chi ha titoli di studio in linea con i contenuti del Master, ha un voto di laurea più alto e un’esperienza professionale (o di volontariato) in uno degli ambiti trattati dal corso.

La selezione tiene conto anche delle competenze linguistiche in una lingua diversa dall’italiano. Chi non è di madrelingua italiana deve avere una conoscenza dell’italiano di livello B1.

La diversità culturale degli iscritti al Master è un patrimonio che il corso valorizza e che arricchisce il gruppo.

La conoscenza della lingua inglese è importante per accedere al materiale didattico facoltativo. Il livello consigliato è il B1, per poter leggere i testi e ascoltare eventuali materiali audio o video in lingua inglese. Il corso è comunque in lingua italiana.

Chi è iscritto al Master, va ricordato, può usufruire sei servizi linguistici (Centro Linguistico di Ateneo) e di Biblioteca universitaria dell’Ateneo, secondo i regolamenti applicati dai relativi servizi.

IL DIPLOMA DI MASTER

Al termine del Master, dopo che avrai svolto le attività, adempiuto agli obblighi previsti e superato le prove previste e discusso la tesi, ti verrà rilasciato, a firma del Rettore e del Direttore Generale, il titolo accademico di Diploma di Master Universitario di primo livello.

Gli iscritti agli insegnamenti singoli, in possesso del titolo di studio richiesto per l’accesso al Master, possono sostenere le relative verifiche di profitto e ottenere per ciascuno di essi la certificazione dell’esame sostenuto, corredata dall’indicazione dei crediti universitari.

Chi si è iscritto al master senza essere in possesso del titolo richiesto (diploma di laurea di primo livello, magistrale o quadriennale vecchio ordinamento) alla fine del corso otterrà una certificazione di frequenza.

Allo stesso modo, gli iscritti agli insegnamenti singoli non in possesso del titolo richiesto per l’accesso al Master possono ottenere solo la certificazione di frequenza.

TRE TUTOR PER TE

Durante la frequenza del Master in “Intercultural competence and management” sarai assistito da tre tutor.

Un tutor si occupa degli aspetti organizzativi e amministrativi del corso, compresi l’accesso e l’uso della piattaforma per l’e-learning.

Un tutor si occupa della didattica online e delle lezioni e dei seminari in presenza. Ti sarà vicino affinché tu possa studiare con profitto. Organizza incontri online: il “Caffè interculturale”. Raccoglie le tue segnalazioni. Ti informa sulle prove di verifica e sulla tesi.

Un terzo tutor si occupa degli stage (e delle eventuali attività sostitutive): come trovare e organizzare lo stage

CONTATTACI

Per avere altre informazioni sulla didattica del Master in “Intercultural competence and management” il Centro Studi Interculturali dell’Università degli Studi di Verona (Dipartimento di Scienze Umane) è a tua disposizione.

La migliore forma di comunicazione è l’email: centro.interculturale@ateneo.univr.it

Scrivi in modo sintetico e preciso, andando al punto: illustra i tuoi dubbi o poni le tue domande. Un tutor, incaricato dal Direttore del Master, ti risponderà.

Oppure puoi telefonare: 045.8028147 (dal martedì al giovedì, dalle 10 alle 12).

Dott.ssa Cristina Martini - Tutor didattica del Master

Dott.ssa Elena Guerra - Tutor degli stage del Master

Direttore: Prof. Agostino Portera

Cognome Nome Qualifica SSD Università/Dipartimento/Ente di appartenenza/professione
Portera Agostino P.O. M-PED/01 Università di Verona / Dipartimento di Scienze Umane
Longo Mario P.O. M-FIL/06 Università di Verona / Dipartimento di Scienze Umane
Portelli John P.O. M-PED/01 Università di Toronto
Dusi Paola P.A. M-PED/01 Università di Verona / Dipartimento di Scienze Umane
Piasere Leonardo P.O. M-DEA/01 Università di Verona / Dipartimento di Scienze Umane
Gottardi Donata P.O. IUS/07 Università di Verona / Dipartimento di Scienze Giuridiche
Lai Alessandro P.O. SECS-P/07 Università di Verona / Dipartimento di Economia Aziendale
Lamberti Stefania Ricercatrice M-PED/03 Università di Verona / Dipartimento di Scienze Umane
Corte Maurizio Prof. a contratto M-PED/01 Università di Verona / Dipartimento di Culture e Civiltà
Libero professionista: giornalista professionista
Sartor Nicola P.O SECS-P/03 Università di Verona / Dipartimento di Scienze Economiche
Roth Wolfgang P.O. M-PED/01 Università di Freiburg

I docenti dell’edizione 2016-2017 del Master in “Intercultural Competence and Management” sono:
Prof. Agostino Portera, ordinario di Pedagogia generale e di Pedagogia interculturale all’Università degli Studi di Verona
– Dott. Alessandro Rinaldi, libero professionista, consulente sull’internazionalizzazione delle imprese
Prof. Luciano Vettore, medico chirurgo, docente di Medicina e diversità culturale
Avv. Eliana Abramo, docente di Diritti dei migranti
Prof. Giuseppe Tacconi, ricercatore e docente di Didattica interculturale
Dott. Maurizio Corte, giornalista professionista e docente di Giornalismo interculturale
– Dott.ssa Katherine Armstrong Obando, libera professioonista e docente di Psicologia della comunicazione
Prof. Graziano Serragiotto, ordinario di Didattica delle lingue moderne (Italiano L2)
Dott. Thierry Bonfanti, libero professionista, docente di Teoria e tecnica della gestione dei conflitti e di Mediazione interculturale
Dott.ssa Ivana Danisi, libera professionista e docente di Teoria e tecnica della Mediazione
Dott.ssa Francesca Della Puppa, docente di Mediazione interculturale e di Didattica dell’Italiano L2
Dott.ssa Valeria Vaccari, medico chirurgo e docente di Mediazione e Gestione dei conflitti
Dott.ssa Laura Baccaro, psicologa e docente di Medicina e diversità culturale

Dott. Maurizio Corte - membro del Comitato Scientifico del Master

×